© 2016 by Claudia Caneva

Claudia Caneva - canevacla@gmail.com - 3486499597

Viale San Gimignano 2/1 20146 Milano

LE TERAPIE CON BAMBINI E ADOLESCENTI:

 

ll protocollo, sempre flessibile a seconda delle esigenze e della natura del problema riportato prevede un incontro preliminare con la coppia genitoriale o in alternativa famigliare per comprendere adeguatamente il disagio del minore. Successivamente vengono effettuati dei colloqui di osservazione con il bambino/l’adolescente, attraverso questionari, giochi, disegni e con l’uso della parola, in modo da delineare meglio le difficoltà e di conseguenza l’intervento più adeguato.

Il trattamento psicoterapeutico prevede protocolli legati al modello dell’ACT con esercizi sempre esperienziali adattati all’età infantile/adolescenziale. Spesso viene utilizzata la mindfulness, ovvero un processo che allena la capacità di portare attenzione al momento presente attraverso la graduale consapevolezza dei propri stati mentali e fisici.

Rispetto ai disturbi dell’apprendimento è possibile effettuare una certificazione valida ai fini scolastici (Nota regionale 22 giugno 2015) avendo un’equipe autorizzata dall’ Asl di Milano e composta da logopedista e neuropsichiatra. In caso di presenza di disturbo specifico di apprendimento viene redatta una relazione clinica che permette al bambino/ragazzo di avvalersi di alcuni aiuti nel contesto scolastico al fine di raggiungere il successo scolastico. Gli insegnanti infatti, dovranno scrivere un Piano didattico Personalizzato dove si impegnano ad utilizzare i supporti più adeguati per il singolo alunno.
Infine per quanto riguarda i bambini con ADHD è previsto un protocollo specifico che accanto alla terapia basata sull’act per potenziare la consapevolezza e l’attenzione, si utilizza un training cognitivo integrato per abilitare le funzioni esecutive più fragili.


In questo ambito mi occupo di:

  • Disturbi dell’apprendimento (dsa)

  • Disturbi da deficit di attenzione e iperattività (adhd)

  • Disturbi d’ansia (da separazione, fobia scolare, disturbi ossessivi compulsivi, tic, balbuzie)

  • Problemi relazionali

  • Disturbi emotivi in genere

  • Difficoltà a gestire il bambino/ragazzo